6 aprile 2013


Il Fuorisalone alla Fabbrica del Vapore

 

In occasione del 52° Salone Internazionale del Mobile, il Comune ha organizzato una serie di eventi artistici e culturali

Ci siamo, è ormai partito il countdown per uno degli eventi più “cool” di Milano: il Salone Internazionale del Mobile.

 

La 52a edizione partirà il 9 Aprile e si concluderà il 14 Aprile, con un calendario piuttosto ricco, anche per quanto riguarda tutto ciò che ci gira intorno, ovvero il Fuorisalone. E il Comune di Milano, ancora una volta, si impegna con una serie di iniziative artistiche e culturali piuttosto interessanti.

 

Da segnalare, per esempio, la mostra “Bla Bla” presentata dall’Associazione Milano Makers e curata da Alessandro Mendini. Un’esposizione molto articolata, che vuole essere una sorta di ampia discussione virtuale con dichiarazioni teoriche personali, accompagnata da una serie di esempi, di temi e di prodotti sperimentali, realizzati da designer indipendenti. La location? La Fabbrica del Vapore.

 

“Il nostro obiettivo è quello di intercettare la creatività che gravita intorno a Milano” – ha dichiarato Cesare Castelli, Presidente di Milano Makers – “Gli autoprodotti sono spesso artigiani ma soprattutto creativi la cui produzione non è mediata dall’industria e risulta quindi più vera dal punto di vista delle espressioni. Il bello è che poi fanno rete tra di loro, per avere maggiore visibilità”.

 

Sempre alla Fabbrica del Vapore tornerà “Posti di vista”, appuntamento ormai giunto alla sua 10a edizione e che si è sempre contraddistinto per la sua lettura non convenzionale del design. I laboratori della FDV presentano un bel calendario di performance, installazioni, incontri a tema, musica e street food per la fascia serale.

 

Inoltre vedremo la Fabbrica tingersi di verde, come spiega Romano Fattorossi (Presidente AIACE): “Avendo il piazzale vuoto ne abbiamo approfittato per mettere questa installazione ecologica, che è ‘in progress’ e fa da ponte tra il Salone del Mobile e gli Expo Days prevista per Maggio”.

 

Ma non è finita qui, come precisa Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura: “Altro punto importante è che terremo aperte le nostre sedi espositive. I musei milanesi sono una ricchezza, tra l’altro non conosciuta del tutto, quindi ci teniamo farla emergere. Tra le varie esposizioni vi segnalo quella temporanea di Andy Warhol al Museo del ’900, che è veramente interessante ed esclusiva. Sono poi previste, per facilitare gli spostamenti in città, delle stazioni di bike-sharing mobili, soprattutto nella zona di via Tortona.”.

 

Interviene poi Cristina Tajani, Assessore a Lavoro, Moda e Design: “E’ nostro interesse dare l’accoglienza adeguata ai numerosi ospiti che arriveranno da tutto il mondo per il Salone. Quest’ultimo sarà anche un momento importante per riflettere sull’importanza di saper coniugare la creatività con le capacità produttive ed economiche. Un tema su cui investiremo molto anche nei prossimi mesi”.